TEATRO al Caffè degli Artigiani.

Il Caffè degli Artigiani dal 4 novembre al 9 dicembre ospiterà Cantiere Futurante. Sono ben sei gli appuntamenti da non perdere, di seguito il programma. INGRESSO GRATUITO, è consigliata la prenotazione.inizio spettacoli 22.00-

4 Novembre ALESSIO MARTINOLI L’alluvione : Un progetto di Alessio Matricoli partito dal suo lavoro al RSA “Il Giglio” con gli abitanti della struttura socio sanitaria. Uno studio che ricorda l’alluvione del 4 Novembre 1966 e che porterà a uno spettacolo nel 2016.

11 Novembre BRIGATA BALLERINI Che cazzo di poeta! : Di e con Andrea Dezi (voce narrante) con Tommaso Geri e Matteo Lanzi (chitarre). Recital impoetico che porta dispetto. Con l’incerta partecipazione di Piero Ciampi ( 1934-1980), altrimenti morto un poeta se ne fa un altro. 

18 Novembre ALESSIO MONTAGNANI Semen : Cosa porta l’essere umano una sera d’autunno a decidere di guardarsi allo specchio decidere di chiudere il computer scegliere cosa mettersi addosso decidere di uscire di casa scegliere di raggiungere il bar scegliere di andar a vedere di andar ad ascoltare nel Buio un altro essere umano senza sapere chi sia senza sapere cosa dice senza sapere cosa faccia?

25 Novembre IRENE BARBUGLI  Io sono lei ( 1° studio) : Io sono lei prende spunto dalla biografia di Oriana Fallaci, giornalista fiorentina di fama mondiale nota oltre che per i suoi libri e articoli anche per la sua forte personalità. Lo spettacolo è un primo studio che pone l’attenzione sul libro Un uomo e sul concetto di ricordo attraverso la narrazione in prima persona.

2 Dicembre CHIARA GUARDUCCI L’amore è una canzoncina, Con SONIA COPPOLI : Personaggi in cerca di qualcosa in un balenar d’amore e di ossessioni. Una galleria semicomica di brevi monologhi. Siamo tutti all’erta, alla ricerca, in una quieta, di un rifugio, di un amore benedetto, di qualcosa che duri più di una canzoncina e non c’è modo di scappare, siamo vivi, spellati, punti da sogni abnormi e fissazioni, in un turbine di bestemmie e preghiere.

9 Dicembre  DUCCIO RAFFAELLI Nikola Tesla. Il figlio della tempesta : Un anno dopo la prima rappresentazione in forma di lettura, ritorna la narrazione di uno dei più grandi geni vissuti tra il XIX e il XX secolo. Nikola Tesla, fisico, filosofo, ed inventore che creò oltre 700 invenzioni, per qualcuno è ancora sconosciuto  e per altri invece è paragonato a Leonardo Da Vinci. C’è chi sostiene che ha solo inventato il XX secolo.

cantierefuturarte.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...